COME CONSERVARE A LUNGO LA FRUTTA

 

LO SAPEVATE?

Per conservare più a lungo la frutta fresca, appena comprata, possiamo mettergli vicino, nello stesso contenitore, delle foglie d‘alloro con alcune teste d’aglio (clicca qui per sapere come coltivare l’aglio).

Questi hanno infatti la capacità di mitigare l’etilene che è un ormone gassoso emanato dalla frutta anche dopo la raccolta e anche se quest’ultima viene riposta nel cestino o nei contenitori del supermercato o di casa. L’etilene quindi permette alla frutta di maturare anche tempo dopo la raccolta.

A questo punto è importante sapere che i frutti si possono classificare grossolanamente in due categorie, a seconda di come si comportano nella fase finale della maturazione, ovvero si possono distinguere in frutti climaterici e frutti non climaterici a seconda di come si comporta la fuoriuscita di questo gas dalla loro buccia.

FRUTTI CLIMATERICI


I frutti che aumentano la produzione di etilene e velocizzano la maturazione vengono chiamati “climaterici” e sono: mela, albicocca, caco, avocado, banana, fico, kiwi, mango, nettarina, papaya, pesca, pera, prugna, cocomero e melone.

FRUTTI NON CLIMATERICI


Mentre i frutti che non producono grandi quantità di etilene e perciò non aumentano la maturazione nella fase finale della loro vita sono definiti “non-climaterici” e sono: frutti di bosco, mirtilli, more, lamponi, fragole, ciliege, cetrioli, uva, pompelmi, limoni, lime, olive, arance, peperoni e ananas.

Da questo si può dedurre che non si dovrebbe mai mettere insieme i frutti “climaterici” come: mela, albicocca, caco, avocado, banana, fico, kiwi, mango, nettarina, papaya, pesca, pera, prugna, cocomero e melone, con quelli non-climaterici come: frutti di bosco, mirtilli, more, lamponi, fragole, ciliege, cetrioli, uva, pompelmi, limoni, lime, olive, arance, peperoni e ananas, altrimenti si correrà il rischio di dover gettare tutto.

Quindi in pratica frutti come le mele o le banane che emettono parecchio etilene non solo maturano prima ma fanno maturare più velocemente quelli collocati vicino! Provare per credere!

Bisogna inoltre considerare che frutta e verdura molte volte sono cariche di pesticidi che influiscono sulla produzione di etilene e che sicuramente lavarle prima di mangiarle sarebbe una buona cosa per la nostra salute, clicca qui dove leggi per sapere come tutelare la propria salute eliminando in modo naturale ed economico i pesticidi dalla frutta o dalla verdura.

COMPRA QUI CON UN CLICK TUTTO QUELLO CHE TI SERVE A PREZZI VANTAGGIOSI, RICEVERAI COMODAMENTE TUTTO A CASA E IN BREVE TEMPO, DAI UN OCCHIATA QUI SOTTO, OPPURE GUARDA IL NOSTRO CATALOGO PER VEDERE QUELLO CHE OCCORRE PER LE TUE PIANTE ED IL TUO GIARDINO, CONSULTA LA LISTA DEGLI ARTICOLI DI GIARDINAGGIO DALLA BARRA DEL MENÙ CLICCANDO SULLA VOCE DELLA PAGINA “ACQUISTO MATERIALI DA GIARDINAGGIO“.

SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, VUOI AGGIUNGERE QUALCOSA, ESPRIMERE IL TUO PARERE O SE HAI DEI SUGGERIMENTI, SENTITI LIBERO DI ESPRIMERE IL TUO PARERE NELLA SEZIONE COMMENTI QUI SOTTO.
IL TUO COMMENTO SARÀ BEN ACCETTO, APPREZZATO E SARÀ RESO VISIBILE NON APPENA IL NOSTRO STAFF AVRÀ CONTROLLATO E VERIFICATO CHE RISPETTI LE NORME E I PRINCIPI VIGENTI NEL NOSTRO PAESE.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.