AIUTIAMO I NOSTRI BAMBINI A CRESCERE E AD AFFRONTARE LA PERMANENZA A CASA

Fino a qualche settimana fa dei nostri bambini se ne sono occupati scuole ed asili nido, ma chi se lo aspettava che saremmo stati costretti a rintanarci in casa per colpa del coronavirus o covid-19 insieme ai nostri familiari?

A volte irrequieti e spesso e volentieri impazienti i nostri piccoletti non ne vogliono sapere di starsene tranquilli chiusi in casa, e così genitori e nonni spazientiti si son ritrovati ad affrontare tutti insieme situazioni nuove ed impreviste.

Come possiamo sfruttare al meglio il tempo che passiamo a casa con loro ed educarli ad affrontare le sfide che si presenteranno loro nell’immediato e nel futuro?

Comportamenti sbagliati

A volte siamo portati ad assecondare tutti i loro desideri senza curarci dell’effetto che potrebbero avere su di loro o peggio ancora potremmo in buona fede impedire la loro crescita cognitiva risolvendogli ogni tipo di problema, ignorando il fatto che una volta cresciuti saranno non solo incapaci di risolvere i grandi problemi o le sfide che gli si presenteranno davanti, ma che non sempre avranno al loro fianco qualcuno che li possa aiutare!

Che faranno allora una volta diventati grandi e incapaci di ingegnarsi per la soluzione di un problema?

Un po’ di psicologia

Gli esperti dicono che questi bambini potrebbero essere dei potenziali depressi e insoddisfatti piagnucoloni!

Sotto il punto di vista cognitivo, non esiste nulla di più impegnativo che dover affrontare dei problemi o commettere degli errori, in quanto non solo viene richiesto un grande sforzo fisico e mentale, ma comporta anche un processo di cambiamento e adattamento.

Infatti quando tutti ci troviamo a dover affrontare un problema, dentro di noi succede qualcosa di straordinario, si mettono in moto tutta una serie di processi che ci trasformeranno in adulti maturi, consapevoli ed autodeterminati, in poche parole saremo i protagonisti indiscussi della nostra vita.

Dato che la soluzione di un problema implica a livello cognitivo una riorganizzazione dei propri schemi mentali si riesce al termine del suddetto processo, a imparare dai propri errori, arricchendo così il proprio bagaglio di conoscenza che ci accompagnerà per tutta la vita, permettendoci di continuare dritti per la nostra strada.

Per questo, se invece di fornire ai nostri bambini, le nostre ipotetiche verità assolute, le nostre soluzioni che dal nostro punto di vista potrebbero sembrare giuste, potremo sottoporli a delle sfide, anche giocando o iniziandoli al giardinaggio e alla scoperta del mondo vegetale, in modo da aiutarli a pensare con la propria testa.

Il giardinaggio ci può aiutare

Perché non sfruttare dunque questo periodo di permanenza forzata a casa facendo giardinaggio insieme ai nostri bambini? Potremmo magari incaricarli di piantare qualche semino in modo che possano vedere con i propri occhi il frutto del loro lavoro qualora quel seme germogliasse o imparare dai propri errori se questo non portasse a dei risultati tangibili, impareranno così ad affrontare e sopportare le prime delusioni, capiranno che la vita ci mette davanti l’opportunità di ritentare con altri semini e avere la possibilità di accrescere la propria autostima facendo diversi tentativi in altre direzioni.

Quando i bambini si abituano a pensare con la propria testa e a lavorare con le proprie mani, si abituano a mettere in discussione la realtà e a trovare soluzioni, così anziché piangersi addosso, comincieranno ad avere fiducia nelle proprie capacità iniziando ad affrontare la vita con più sicurezza e meno timori.

In altre parole i bambini devono avere la possibilità di trovare il proprio modo di fare le cose, devono dare un senso al proprio mondo e, pian piano, formare il proprio carattere e dare importanza ai propri valori.

Cosa si può fare

Vi starete chiedendo come fare, visto che sembra più facile a dirsi che a farsi; non fasciamoci la testa! 

È più semplice di quanto possa sembrare!! Lo dimostra questo breve cartoon della “Pixar” che vi proponiamo qui di seguito che descrive in modo semplice ed intuitivo l’importanza di dare ai bambini l’opportunità di trovare la propria strada senza dare loro risposte e soluzioni predefinite, l’importanza di lasciare spazio alla loro autonomia in modo che riescano a trovare da soli, anche sbagliando, nuove soluzioni ai problemi affinchè poi possano avere il pieno controllo della propria vita!

BUONA VISIONE!

Un bellissimo video :

Se vi state chiedendo dove reperire i materiali per far fare del giardinaggio ai vostri bambini potete cliccare qui su questa frase che state leggendo e scoprire di cosa avete bisogno, provate a curiosare fra i vari articoli…

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.