AL POSTO DEI SOLITI CICLAMINI O VIOLE DEL PENSIERO PERCHÉ NON USARE L’ ELLEBORO?

LO CONOSCIAMO?

L’elleboro noto anche con il nome di rosa di Natale è una pianta perenne. Viene chiamato così perché i fiori, simili a quelli della rosa canina, si aprono tra dicembre e marzo, anche in mezzo alla neve. I suoi fiori sono fra i pochi a sbocciare durante l’inverno quando il pallido sole di dicembre, di gennaio e febbraio scalda timidamente la terra nelle giornate più serene.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

I colori tipici di questa pianta variano dal bianco ai colori più svariati come si può osservare dalle immagini in alto, e se le specie spontanee Helleborus niger, H. viridis, H. argutus fioriscono in bianco, in rosa o in verde, le varietà coltivate si sbizzarriscono con tante tonalità di rosa, di magenta, di porpora e fin quasi al viola-nero, decisamente spettacolari.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

È una pianta perenne le cui infiorescenze si possono osservare dalla fine dell’autunno per tutto l’inverno, i colori tipici dei fiori di questa pianta variano dal bianco al porpora.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

I suoi frutti sono molto decorativi, sono follicoli e hanno una forma curiosa. In vaso tuttavia vanno tagliati subito gli steli sfioriti, per evitare che la pianta si sforzi e per favorire la produzione di nuovi boccioli.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Coltivato in vaso va considerato come pianta annuale, perché difficilmente riesce a rifiorire l’inverno successivo, anche se si può però piantarlo in giardino in aprile oppure regalarlo a chi abbia un giardino con le condizioni adatte alla sua sopravvivenza.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Non dovremmo diventare pazzi per curarla perché è una pianta adatta anche a coloro che non hanno il pollice verde.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Perciò considerando quello che abbiamo appena detto, se lo coltiveremo faremo di sicuro un bell’affare perché la nostra casa si riempirà di profumi e colori con un minimo dispendio di tempo ed energie!

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

L’elleboro è una pianta facile da curare, molto versatile e capace di adattarsi a diversi climi e suoli, è una pianta da mezzo ombra ma che nelle zone più calde del nostro paese va messo in una zona d’ombra completa.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Tutti gli esemplari possono essere coltivati in piena terra o in vaso e prediligono un terriccio poco acido e costantemente umido ma non troppo bagnato.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Può essere piantato da settembre a maggio e si svilupperà e fiorirà nello stesso posto per molti anni, perciò che aspettiamo a comprarne uno?

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Per averne uno basta cliccare su una delle immagini qui sotto per avere il nostro bel esemplare, oppure per avere i semi da mettere a dimora a fine estate, bastano pochi clic e non dovremmo far altro che aspettare comodamente a casa, se poi utilizziamo Amazon Prime potremmo averlo addirittura nel giro di un giorno.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

ESPOSIZIONE E CURA

• Va tenuto all’ombra d’estate. Tollera da –25 a +25 °C; soffre molto il caldo e la salsedine nell’aria: è sconsigliato per zone costiere e in estate va ombreggiato e vaporizzato ogni giorno, mantenendo anche il terriccio costantemente umido. In inverno va in pieno sole nel Nord Italia, a mezzo sole nel Sud; da aprile a settembre-ottobre ovunque in ombra.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

• Mai senz’acqua, vuole acqua con regolarità per tutto l’anno, per mantenere il terriccio sempre umido; l’annaffiatura costante è indispensabile soprattutto in estate e, ovviamente, sempre in vaso.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

• L’elleboro in ogni sua parte contiene una sostanza altamente tossica per ingestione anche in quantità molto ridotte, pertanto è consigliabile tenerlo lontano da bambini e animali domestici.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

  • COME E QUANDO POTARE L’OLIVO

    COME E QUANDO POTARE L’OLIVO

    POCO QUANDO È GIOVANE, ANCORA MENO SE ADULTO La potatura dell’ulivo è relativamente semplice e poco impegnativa se confrontata a quella di altre piante da frutto. Tuttavia è possibile commettere errori, soprattutto se non si conoscono gli obiettivi dei tagli...

  • AZALEA – COME MANTENERLA IN VITA

    AZALEA – COME MANTENERLA IN VITA

    L’azalea è un fiore tutto femminile, è una pianta molto conosciuta dalle api e dai bombi per il nettare di cui è ricca. Coltivare questa pianta è molto semplice, tanto che si raccomanda a tutti i principianti che si avvicinano per le prime volte al giardinaggio di sperimentare le potenzialità del loro pollice verde incominciando…

  • COME E QUANDO POTARE LA MIMOSA

    COME E QUANDO POTARE LA MIMOSA

    La potatura va eseguita subito dopo la fioritura per non danneggiare la pianta e compromettere la successiva fioritura. Vi sono interventi diversi a seconda che la pianta si trovi in vaso o in piena terra, in giardino.

789
21

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

affiliato Amazon #