CONCIME: COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO?

COSA SI INTENDE PER CONCIME

I concimi sono prodotti che forniscono alle piante uno o più elementi nutrienti essenziali per la loro crescita e attività vegetativa. I principali sono azoto, fosforo e potassio indicati sulle etichette delle confezioni nell’ordine e con i simboli o le sigle: N, P e K.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Una volta messi e sciolti nel terreno, attraverso dei complessi meccanismi di assorbimento localizzati prevalentemente a livello radicale, la pianta si nutre direttamente di quelle piccolissime particelle aggregate chimicamente e fisicamente fra loro che serviranno al suo sviluppo. Ma come orientarsi nella scelta del concime giusto per le proprie piante? Ecco qui di seguito alcuni pratici e utili consigli da seguire per la scelta del concime giusto per le proprie piante.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

CLASSIFICAZIONE IN BASE ALL’ORIGINE

Occorre sapere innanzitutto che esistono in commercio diversi tipi di concime che vengono classificati in base alla loro origine, quindi leggendo l’etichetta dovremmo riuscire a capire se abbiamo a che fare con:

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più
  • Concimi minerali semplici (o chimici semplici): Prodotti tramite processi industriali di sintesi, apportano un solo elemento nutritivo.
  • Concimi minerali complessi (o chimici complessi): Forniscono da due a otto elementi contemporaneamente.
  • Concimi organici (o naturali): Composti biologici derivati da sostanze naturali come letame, guano, compost, ecc. Sono ricchi di carbonio e hanno un lieve effetto ammendante.
  • Concimi organo-minerali: Un ibrido tra concimi chimici e organici.

COME LEGGERE L’ETICHETTA

È importante sapere che la lettura delle etichette commerciali può aiutare a orientarsi nella grande giungla dei concimi. La legge italiana sui fertilizzanti, con tutti i difetti che può contenere ha il grande vantaggio di obbligare i produttori a dichiarare la composizione del concime; l’etichetta è quindi un utile strumento a disposizione dei consumatori, da consultare sia prima che dopo l’acquisto.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Per ora quindi ci basta sapere che quando leggiamo sull’etichetta la sigla N P K seguita da tre numerini sappiamo che essa sta ad indicare rispettivamente la percentuale di azoto, fosforo e potassio presenti in quel concime.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

TUTTI I CONCIMI SONO UGUALI?

È sbagliato ritenere che un qualsiasi concime vada bene in ogni situazione. Ad esempio nell’orto occorre fare molta attenzione che il prodotto utilizzato contenga tutti gli elementi necessari (azoto, fosforo, e potassio) e che questi siano bilanciati nel rapporto fra loro.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

A COSA SERVONO I TRE ELEMENTI

•             L’azoto (sigla N) è la leva della crescita, importante per la formazione delle proteine, del DNA e di altre molecole biochimiche nella pianta. È fondamentale per la fotosintesi e la produzione di zuccheri. Quindi in quantità sufficiente e non eccessiva, offre la garanzia di produzioni quantitativamente ottimali sia nell’orto che nelle coltivazioni ornamentali. Nella concimazione di un prato invece è necessario che sia presente in dosi elevate.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

•             Il fosforo (sigla P) è necessario per favorire la crescita delle radici, la produzione dei fiori e dei frutti e dei semi. Con un giusto dosaggio si favorisce la crescita di questi elementi.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

•             Il potassio (sigla K) è indispensabile per la formazione delle riserve nutritive, e dei succhi nutrienti nei frutti. Favorisce la resistenza alle malattie, e la regolazione dell’apertura e chiusura degli stomi (sono valvole vegetali, che si trovano sulla parte inferiore della lamina fogliare e regolano l’ evapotraspirazione oltre che la temperatura, sono il corrispondente dei pori sulla pelle umana). Occorre sapere che nei frutteti, diversamente dalle coltivazioni ornamentali il potassio viene asportato in grandi quantità dal terreno. Perciò negli orti per garantire una buona  produzione di frutti è necessario che sia presente in dosi elevate.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Da questo si può dedurre, come si menzionava sopra, che mentre un concime per prato dovrà avere nella sua composizione chimica, un alta percentuale di azoto rispetto agli altri elementi (visto che dovrà solo svilupparsi e infoltirsi senza produrre fiori e frutti) un concime per piante ornamentali e da fiore dovrà avere invece una carica di fosforo superiore in percentuale rispetto alle altre componenti.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Pertanto conoscendo in anticipo la pianta a cui andrà somministrato il concime, basterà leggere quindi l’etichetta in cui viene riportata la dose in percentuale di N…% – P…% – K…% per regolarsi di conseguenza e per essere consapevoli di quello che si sta acquistando!

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

QUANDO DISTRIBUIRE I CONCIMI

Durante i mesi da marzo ad ottobre, quando le piante sono in piena attività di vegetazione. Da questo si deduce che è inutile somministrare concimi su piante a foglia caduca che vanno in riposo vegetativo durante l’inverno, perché in questa fase di riposo vegetativo questo tipo di piante non è in grado di assorbire elementi nutritivi del terreno. Inoltre occorre sapere che nei mesi più caldi, come ad esempio luglio e agosto, se il caldo è eccessivo ci si dovrebbe astenere dal somministrarli, oppure, se proprio necessario, si dovrebbero usare dosaggi più leggeri perché le alte temperature rischierebbero di bruciare parti di pianta a cui sono esposte.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Dai un occhiata ai concimi che potrebbero fare al caso tuo su Amazon e che Michele il giardiniere a scelto per te, per rinvigorire le tue piante con i migliori risultati. Clicca qui per collegarti direttamente al sito ufficiale. (N.B. dato che cliccando si verrà reindirizzati al sito ufficiale di Amazon i proprietari di questo blog potrebbero ricevere una piccola commissione, che servirà a coprire le spese per mantenere questo blog, solo nel caso si procede all’acquisto di un prodotto). Per il resto non esitate a chiedere a Michele il giardiniere ulteriori consigli utilizzando l’apposita sezione “fai qui le tue domande” all’interno di questo sito oppure cliccando su questa stessa dicitura.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

In sintesi, i concimi sono essenziali per garantire una crescita sana e vigorosa delle piante, fornendo loro i nutrienti di cui hanno bisogno per prosperare! 🌱🌿

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

  • COME ARREDARE LA CASA CON LE PIANTE IN MODO DIVERTENTE CON UN TOCCO DI CLASSE

    COME ARREDARE LA CASA CON LE PIANTE IN MODO DIVERTENTE CON UN TOCCO DI CLASSE

    Arredare la casa con le piante non è solo una scelta estetica, ma un vero e proprio stile di vita che porta allegria e benessere. Ecco alcuni consigli per rendere la tua casa un’oasi verde, divertente e interessante: scegli le piante giuste per ogni stanza, gioca con le altezze, crea un angolo verde, aggiungi un…

  • LA MATITA A CUI PUOI DARE UNA SECONDA VITA FACENDOLA GERMOGLIARE NEL TERRENO (recensione della matita piantabile Sprout)

    LA MATITA A CUI PUOI DARE UNA SECONDA VITA FACENDOLA GERMOGLIARE NEL TERRENO (recensione della matita piantabile Sprout)

    Immaginate di poter scrivere, disegnare e allo stesso tempo dare vita a una nuova pianta. Con la Matita Piantabile Sprout, questo sogno diventa realtà. Queste matite non sono solo strumenti per scrivere, ma anche semi di un futuro più verde. Una volta consumate, non le getterete via, ma le potrete piantare!

  • COME VALORIZZARE LA CASA CON PIANTE DI PREGIO

    COME VALORIZZARE LA CASA CON PIANTE DI PREGIO

    Come trasformare il vostro angolo di casa in un vero e proprio red carpet botanico, dove ogni pianta è una star pronta a brillare? Dove acquistarle? Michele il giardiniere vi trasporterà in un simpatico viaggio in cui le piante d’appartamento di pregio saranno di scena per capire come valorizzare e cambiare aspetto alla propria casa.

  • PERCHÈ GLI ALBERI ATTIRANO I FULMINI?

    PERCHÈ GLI ALBERI ATTIRANO I FULMINI?

    Alcune specie di alberi, come per esempio Pini, hanno una corteccia spugnosa che assorbe e trattiene molta acqua durante le piogge: in questo modo si forma al loro interno una colonna d’acqua che attira facilmente i fulmini e…

1468
7

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

affiliato Amazon #