Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

RUTA – LA PIANTA CHE TI AIUTA

SAPEVI CHE LA RUTA AIUTA A TENERE LONTANO ZANZARE E AFIDI?

GUARDA IL VIDEO QUI SOTTO PER SCOPRIRE LE POTENZIALITÀ DI QUESTA MAGNIFICA PIANTA.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

COSA RIVELA LA SCIENZA

In uno studio coordinato dalla dottoressa Barbara Conti, ricercatrice al dipartimento di scienze agrarie e agroambientali dell’Università di Pisa, e pubblicato su “Parasitology Research”, una rivista leader nel campo della parassitologia medico-veterinaria, è stato riscontrato che la ruta d’Aleppo (Ruta chalepensis) e la ruta comune (Ruta graveolens) rilasciano sostanze come l’acido metilsalicilico che risulta essere decisamente repellente per gli insetti.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Piantandone quindi una certa quantità in giardino o in vaso si può creare un ambiente ostile agli insetti infestanti.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

COSA RIVELA LA STORIA

Si è scoperto che sin dall’antichità, in molte zone del mondo, le piante odorose che rilasciano nell’aria sostanze sgradite agli insetti sono sempre state utilizzate dagli agricoltori dei Paesi Centro-Africani come repellenti per gli insetti per proteggere i raccolti immagazzinati, e in particolar modo le piantine di Ruta chalepensis raccolte in mazzetti essiccati vengono tuttora appese alle finestre nei paesi del Maghreb per evitare l’ingresso delle zanzare”.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

La ruta graveolens invece era un tempo molto diffusa in Italia perché era una pianta della macchia mediterranea, oggi purtroppo a causa dello sfruttamento dei terreni e dell’inquinamento è diventata molto rara e bisogna seminarla e coltivarla nell’orto qualora se ne volesse sfruttare tutte le sue potenzialità. Non bisogna però lasciarsi ingannare dal suo piacevole profumo perché quando è fresca può produrre fastidiose dermatiti, occorre quindi maneggiarla con attenzione adottando le dovute precauzioni come usare ad esempio dei guanti.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

COME UTILIZZARLA

Per poterla utilizzare come strumento di difesa nel proprio orto o giardino si può seminare inizialmente su terriccio sabbioso in un semenzaio a parte, anche in piccoli vasetti, e quando le piantine saranno cresciute abbastanza si potranno trapiantare in piena terra, in un posto soleggiato visto che è una pianta che ama il sole.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

È una pianta facile da allevare perché è dotata di resistenza alla siccità e al caldo e di una notevole capacità di adattamento ai vari tipi di terreno. Dato che è una pianta erbacea cespugliosa, perenne e sempreverde, può arrivare fino ad 1 metro di altezza, per mantenere quindi un aspetto compatto in primavera si possono recidere i rami più lunghi anche lasciando a vista l’antiestetico legno vecchio.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Comunque una volta cresciuta si può riprodurre anche per talea di rametti o per divisione dei cespi.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

I rametti di ruta risultanti dalle potature si possono poi anche mettere vicino alla frutta o a qualsiasi finestra aperta per evitare che entrino mosche in casa ottenendo così pure un piacevole odore in cucina!

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

ACQUISTA QUI LE SEMENTI O LA TUA PIANTINA DI RUTA AD UN PREZZO SPECIALE, DAI UN OCCHIATA QUI SOTTO E CLICCA SULLE IMMAGINI CHE VEDI PER OSSERVARNE LE CARATTERISTICHE. OPPURE CONSULTA L’AREA DEDICATA AGLI ACQUISTI CLICCANDO SUL PULSANTE IN BASSO PER CONSULTARE IL CATALOGO E COMPRARE ALTRO.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *