FAI QUI LE TUE DOMANDE – FORUM DI GIARDINAGGIO

 FAI QUI LE TUE DOMANDE

Se hai delle domande su come curare una pianta, come intervenire o semplicemente esprimere una tua opinione, clicca sul pulsante “SCRIVI UN NUOVO MESSAGGIO” ed esponi il tuo quesito nella relativa casella dei messaggi che comparirà sotto di seguito. Abbi cura di compilare i campi obbligatori relativi ai tuoi dati prima di cliccare sul pulsante “INVIA, questo servirà ad aiutarti in seguito a trovare la tua risposta, insieme al tuo nome e alla data di invio della richiesta.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

I dati personali immessi saranno trattati in conformità alle vigenti norme sulla privacy. (leggi informativa sulla privacy).

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Una volta approvato il tuo messaggio apparirà in ordine di tempo nelle caselle sottostanti.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Se inoltre ti verrà consigliato di usare un dato prodotto, un attrezzo o una pianta potrai trovare tutto quello che ti occorre nella pagina che elenca i materiali di giardinaggio che si possono acquistare su Amazon , cliccando sulla tipologia di prodotto si verrà collegati direttamente alla pagina dedicata agli acquisti.

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

Troverai anche la risposta al tuo quesito sul diario qui di seguito ↓

Annuncio pubblicitario - clicca sull'immagine qui sotto per saperne di più

PER CHIEDERE QUALCOSA A MICHELE IL GIARDINIERE CLICCA SUL PULSANTE [Scrivi un nuovo messaggio]CHE TROVI QUI SOTTO.

SCRIVI QUI LA TUA DOMANDA

 
 
 
 
 
 



 
 
 
 
 
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato (leggi informativa sulla privacy selezionando la pagina apposita)
Per ragioni di sicurezza salveremo il tuo indirizzo IP.
Il tuo messaggio potrebbe essere visibile sul diario degli ospiti di questa pagina solo dopo che l'avremo controllato.
Ci riserviamo il diritto di modificare, eliminare o non pubblicare messaggi.
N.B. Selezionando la casella; accept privacy policy si accettettano i termini previsti per legge al trattamento dei dati immessi.
Raffaela Raffaela da Roma
Buongiorno,
Ho acquistato 15 giorni fa un ringosperma, è stato invasato con terra nuova, stallatico e argilla, è al sole per quasi tutta la giornata ma si sta afflosciando....
ho dato acqua a sufficienza ma ha perso subito vigore.
Ora non so che fare ma mi piacerebbe salvarla.
Ha un suggerimento?
Grazie!
Mi piace 4
Michele il giardiniere Risposta dell'amministratore di: Michele il giardiniere
Buon giorno a lei Raffaella!

È un vero peccato che la sua pianta, come dice lei si stia afflosciando, perché nel linguaggio dei fiori il Rincospermo detto anche Rincospermum oppure Falso Gelsomino (nome latino Trachelospermum jasminoides)  simboleggia l’immortalità.

Le do a seguire alcune semplici indicazioni, provi a vedere se trova dei riscontri in esse oppure ha trascurato di fare alcune cose o ha esagerato in delle altre durante la fase di collocamento della sua nuova pianta:

Le cure colturali del rincospermum richiedono la messa a dimora in un terreno ricco di humus e ben drenato, quindi ad esempio, un terriccio con un'alta percentuale di torba mischiato ad argilla. Se viene coltivato in vaso, questo deve essere capiente, sia in larghezza che in profondità.

La terra deve quindi essere fertile, fresca, non pesante, ad esempio metà terra da giardino o terriccio universale e metà torba con aggiunta di sabbia.
Occorre sapere inoltre che teme i ristagni d’acqua, per cui bisogna curare molto il drenaggio (deflusso delle acque), ed è assolutamente sconsigliato il terreno con pH acido in caso di piantumazione in  piena terra. 

Se la pianta viene coltivata in vaso l’acqua somministrata deve essere abbondante e distribuita regolarmente durante la fioritura nel periodo maggio-giugno; medio-abbondante in luglio/agosto; poca ad aprile e settembre; scarsa nei restanti mesi.

Se invece il Rincospermo è piantato in giardino e in piena terra, le dosi di acqua devono essere più basse. Vanno date di più solo in presenza di esemplari giovani, ma come già si diceva appena sopra, occorre evitare in ogni caso i ristagni idrici, che possono danneggiare la pianta.

Per ottenere una buona crescita, il Rincospermo richiede una temperatura notturna di 10-13°C e una temperatura diurna di 20-22°C.
Per un breve arco di tempo può essere mantenuto anche in appartamento, a condizione di garantire alla pianta almeno 4-6 ore di buona illuminazione giornaliera.

È una pianta che tollera sia il caldo sia il freddo, a condizione che le radici siano ben riparate e rimangano al fresco durante l'estate o una temperatura non troppo bassa durante l'inverno.
Non teme la salsedine, per cui può essere piantato anche nelle vicinanze del mare.

La nota dolente è che un eccesso di concimi può far diventare le foglie rosse e poi farle cadere, si consiglia pertanto di non esagerare con questi ultimi.

Dia un'occhiata alla colorazione delle foglie, se queste sono di un colore più chiaro del normale, vi può essere una clorosi ferrica (mancanza di ferro nel terreno) e in questo caso sarebbe meglio provvedere anche ad una integrazione di ferro, soprattutto se il terreno è calcareo o l’acqua è molto carica di calcare.
In questi casi sarebbe opportuno usare un integratore di ferro a inizio primavera e inizio autunno, come quello indicato qui sotto (basta scioglierlo in acqua e irrigare la sera):

SEQUESTRENE - CHELATO DI FERRO - concime contro la clorosi ferrica


(provi a cliccare sulla dicitura qui sopra per collegarsi direttamente all'e-commerce di Amazon per dare un'occhiata al prodotto o procedere all'acquisto)

Tenendo conto di quanto sopra descritto occorre sapere anche che lo stallatico per poterlo utilizzare come concime dev’essere essiccato per evitare che gli acidi fulvici e umici brucino le radici (per questo motivo non deve essere mai utilizzato fresco). Bisogna anche tener conto che anche allo stato secco una volta messo nel terreno tende a trattenere ancora di più l'acqua e l'umidità, (ricordiamo che il rincospermum teme i ristagni). Tenga conto anche che le dosi dovrebbero essere dai 60 ai 70 grammi a metro quadro, perciò provi anche a capire se per caso ha esagerato con l'uso di questo concime organico.

In conclusione quindi anche se è vero che lo stallatico migliora la fertilità fisica, chimica e biologica del terreno aumentando il contenuto in humus dello stesso, bisogna fare attenzione non solo a non esagerare, ma evitare che venga a diretto contatto con le radici in fase di piantumazione, anche perché una concimazione in copertura, ovvero subito dopo aver piantato, non solo non è molto efficace ma a volte potrebbe essere addirittura dannosa se si esagera, a causa dell'elevata quantità di azoto in forma ammoniacale che rischia di fare andare le piante in overdose a cui segue una morte rapida e certa per intossicazione, si dice infatti che le piante vengano bruciate perché prendono un aspetto brunito come se fossero state avvolte dal fuoco.

Perciò in ultima analisi, se lo ritiene opportuno, dovrebbe provare a sostituire magari del tutto il terreno nel suo vaso con un terreno o un terriccio ammendante più semplice e leggero, come ad esempio quello indicato qui sotto.

TERRICCIO BIOLOGICO LEGGERO

Da mischiare con un po di torba e sabbia al 50%.

TORBA IRLANDESE VIGORPLANT

SABBIA DI FIUME PER IL DRENAGGIO DELLE PIANTE in busta da 5lt.

Ringraziandola per averci contattato e per la fiducia accordataci, le auguriamo di poter salvare il suo beneamato Rincospermo.
... Toggle this metabox.
affiliato Amazon #